Category Archives for "Premestruo"

Aprile 22, 2020

PREMESTRUO: LA MIA FASE PREFERITA

Mia figlia è sempre stata la cartina tornasole del mio stato emotivo.

In passato mi sono spesso resa conto di essere in pre-mestruo perché avvertivo un nervosismo e una intolleranza davvero eccessive, sproporzionate rispetto alla situazione che lei mi stava portando.

Tutta l’accoglienza, la comprensione l’amorevolezza materna sembravano svaniti nel nulla lasciando improvvisamente il posto a una donna arrabbiata, scontenta, insoddisfatta, sopraffatta dagli impegni e dal suo ruolo materno.

Qualsiasi cosa “non andava bene”, il no la risposta più spontanea, lo statemi alla larga il mantra.

In tutti questi anni di lavoro sulla ciclicità femminile, e di osservazione della mia evoluzione personale di donna ho iniziato a sentire una certa attrazione per la fase premestruale…iniziando a sentire in quella “energia sconosciuta e forte” delle potenzialità. 

Se è vero che siamo cicliche e che ogni mese attraversiamo tutti gli archetipi è anche vero che la stagione della vita in cui ti trovi può ulteriormente amplificare o portarti dentro alcune fasi.

E così negli ultimi anni ho iniziato a sentirmi particolarmente potente in premestruo e a godere della capacità che questa fase dona di dire no, e di vedere chiaramente cosa non va.

Il tempo della saggezza è il tempo della verità, è il tempo in cui accomodamenti vari, manipolazioni, falsità non trovano più spazio e se ancora lo trovano ha un prezzo molto caro – una donna che cerca di negare la sua verità anche in questa fase, che cerca di farsi andar bene ciò che bene non va …potrà facilmente andare incontro a grandi problemi di umore, di gestione del controllo, di gonfiore, di dolori …

Mi è capitato spesso di raccontare quanto sia stato difficile per me crescere con una mamma che si è arrabbiata molto poco … sembra paradossale lo so ..ma il punto non è che lei non provasse rabbia…anzi , ne provava moltissima, ma avendo paura del conflitto (e forse della donna potente che nemmeno riconosceva di avere in sé) non si è mai permessa di esprimerla.

E così, anche io sono cresciuta con questo meccanismo di autocensura, che , oggi dico grazie ad alcuni avvenimenti della mia vita, è stato superato dalla NECESSITA’ direi quasi vitale di esprimere la mia aggressività imparando a farla diventare una risorsa.

E’ stato questo il passaggio chiave, per me, per iniziare a godere della fase premestruale, smettere i panni della donna controllante e dare spazio a ciò che sento, anche quando è un grande no.

Ma non hai paura così di ferire qualcuno?

Potrà esservi capitato in pre-emstruo di non riuscire a trattenervi e di sbottare malamente per poi dispiacervi e dirvi ..”ecco, se non controllo e dico quello che penso, questo è il risultato”.

NO

non è così

Se reprimi te stessa sempre, se non ti ascolti, se non ti lasci libera di sentire e di comunicare quello che senti fai sostanzialmente la pentola a pressione che quando arriva il pre-mestruo non riesce più a controllarsi sbotta e magari ferisce.

Il pre-emstruo NON E’ UN ALIBI

– il pre-mestruo è una OCCASIONE PER RICORDARTI CHI SEI,

e se sei te stessa non ferisci

Oggi il pre-mestruo è la mia condizione ideale…una di quelle in cui ho finalmente buttato la maschera per la gioia mia e di chi ho accanto.

Ancora una volta il modo in cui la relazione con mia figlia si è trasformata me lo conferma.

Lei sa, sente, vede chiaramente il mio possibile nervosismo, conosce il mio bisogno di “spazio e silenzio”, e non ha più bisogno di buttare benzina sul fuoco per aiutarmi a testare il mio senso di colpa o di inadeguatezza …io sono come sono, senza maschere, e lei è libera di essere la bambina che è 

(ps. spesso i nostri figli agiscono in un certo modo per aiutarci a vedere cose di noi, è come se si mettessero al nostro servizio …anche quando sembra vogliano farci impazzire … ma questo è un altro discorso …)

Vuoi vivere bene il pre-mestruo?

GIU’ LA MASCHERA

Se senti che è arrivato il momento di parlarne.

Considera di fare quattro chiacchiere con noi gratuitamente

Prenota qui la Sessione Esplorativa

Aprile 10, 2020

CONVIVENZA STRETTA IN PREMESTRUO

QUARANTENA II PARTE

La famosa settimana del pre-mestruo, quella nella quale siamo in grado di chiedere al proprio partner di “non fare rumore mentre respira” perché ci da molto sui nervi….. si quella settimana fatidica in tempi “normali”, che ne facciamo in quarantena???

L’ho appena superata e devo dire che non è stato tutto rosa.

Mettiamo che il livello di stress e incertezze che arrivava dal mondo fuori era abbastanza alto e rimanere centrata e calma sarebbe stato difficile anche per la più elevata delle donne, ma diciamo che le ormoni del pre-mestruo non mi hanno aiutata.

Ecco come ho attraversato questo mese il pre-mestruo in quarantena:

– Ho spento definitivamente la tv (giorno non la guardo di solito, ma diciamo che per “tenerci informati” ogni tanto la accendevamo: SBAGLIATISSIMO!

La mia sensibilità era tale che qualsiasi parola mi “entrava dentro” e faceva vibrare ogni minima cellula del mio corpo.

Quindi ho schermato le informazioni del mondo esterno, non essendo molto positive). 

Perché diciamolo: il premestruo porta con sé una base di INTOLLERANZA agli altri e al mondo esterno già di base (essendo che iniziamo un viaggio “dentro di noi” , il cui culmine sarà durante le mestruazioni), FIGURIAMOCI IN TEMPO DI PANDEMIA MONDIALE!

Quindi ho sentito di fare questo:

Ho scelto consapevolmente su cosa focalizzare la mia attenzione: il mio mondo interiore e quello che mi fa sentire bene, dando priorità alla mia “ESPANSIONE”.

Sentendomi “costretta” a stare a casa, ristretta direi, ho dedicato tanto tempo a praticare meditazioni, respirazioni, movimenti, letture, ascolto di musiche che mi collegavano alla mia “espansione”: sentirmi grande dentro, sentire la vastità dell’esistenza, immaginare l’oceano, sentire suoni di natura, stiracchiarmi, respirare bene…).

– Ho abbracciato tanto mia bimba… che collego all’innocenza e al futuro. L’ho guardato tanto negli occhi.

– Ho detto tanta verità a mio partner, serenamente. Ho portato tanta verità, autenticità.

Ho condiviso con lui quello che sentivo dentro, senza paura di ferirlo o di perderlo (intanto non poteva uscire). E questo mi ha veramente aiutata… ad oggi mi sento più vicina a lui perché non sento più un velo tra di noi.

– Ho preso cura del mio corpo.

– Ho guardato il cielo dal mio balcone la sera e ho visto che le stelle brillano come mai.

– Ho fatto il più possibile attività in stanze separate dal mio partner… ci vedevamo solo per pranzare o cenare.

– Ho accettato il mio stato di nervoso, mischiato alla paura per trasformarlo in compassione e gratitudine.

– Mi sono ricordata che ero in pre-mestruo e che prima o poi e mestruazioni mi avrebbero portato il “lasciare andare”.

E la settimana è passata

SE IL PRE-MESTRUO E’ UNA FASE CHE TI SCATENA NERVOSISMO, AGGRESSIVITA’, FRUSTRAZIONE, DIFFICOLTA’ AD INTERAGIRE CON GLI ALTRI …INSOMMA TI METTE IN DIFFICOLTA’, SCOPRI COME INVECE – CONOSCENDOLO DAVVERO – POSSA RIVELARSI UNA SETTIMANA PIENA DI RISORSE.

Impara con noi cosa significa essere ciclica e come vivere in armonia il pre-mestruo.

FARE PACE CON IL CICLO MESTRUALE IN 4 SETTIMANE

Imparerarai così: 

  • a rispettarti di più 
  • ad accettarti
  • a legittimarti anche quando sei un po’ più stanca, un po’ più lenta
  • a stare dentro di te, nella tua caverna interiore, a riposare comprendendone il valore
  • a non esigere da te stessa di essere sempre la ragazza solare che gli altri conoscono permettendoti di essere più autentica
  • a conoscerti 
  • a comunicare meglio i tuoi bisogni
  • ad avere una vita sociale su misura per te 

FAI PACE CON IL TUO CICLO MESTRUALE IN 4 SETTIMANE

GESTIRE L’IPERATTIVITA’ MENTALE

PILLOLE DI PRATICITA’

È sabato…. provi a rilassarti, a staccare….

Ma la testa non si ferma così facilmente vero???

Prima domanda: 

E’ sempre così per te?
Sei del tipo che “pensa troppo”, che dice di doversi staccare la testa per riuscire a fermare i pensieri?
La meditazione non ti viene benissimo? Anzi ti fa nervosire?

Seconda domanda:

Poichè la testa non si può staccare, vorresti sapere come tranquillizzarla?

Terza domanda: 

Hai mai osservato dei momenti del mese nei quali la mente si tranquillizza da sola?

Ci sono momenti nei quali sembra che la testa si svuoti e si calmi?

Se sei in determinati momenti del ciclo (come la PREOVULAZIONE) è normale avere una mente molto attiva.

Ma è importante non lasciare alla mente il comando se no potrebbe svuotare la

tua energia fisica (sopratutto se pensi ma non puoi agire)

2 cose che puoi fare subito:

Scrivi su un foglio tutte le cose apparentemente importanti che a cui devi pensare. Le ritroverai lunedì e potrai farle.

Porta attenzione a quanto pensi e non seguire ogni tuo pensiero. Sono solo pensieri.

Se sei una donna che conosce già la sua ciclicità, sai che tendi a fare molto affidamento sulla tua parte cognitiva e vuoi capire come gestire ogni mese il tuo MENTALE in relazione alle diverse fasi che attraversi puoi farlo attraverso il percorso avanzato

DONNA DI POTERE IN 28 GIORNI

COME AFFRONTARE UNA SETTIMANA DI LAVORO IMPEGNATIVO … IN PRE-MESTRUO

PILLOLE DI PRATICITA’

Oggi mi ha scritto una cliente chiedendo:

“Devo affrontare una settimana che richiede un sacco di energia da “tieni duro, ultimo sforzo”.. ma sono in premestruo pieno e più che tenere duro mi viene da allentare la presa – consigli pratici?”

Ecco qui una prima chiave…

SE SEI IN PREMESTRUO … “DEVO”, “TENER DURO” “ULTIMO SFORZO” sono benzina sul fuoco che può spingerti avoler mandare tutto e tutti a quel paese!

La spinta a voler allentare è fisiologica e sana

Ma allora come fare se comunque ho da far fronte a una settimana di impegni lavorativi ai quali non posso sottrarmi?

Esci dalla logica del tenere duro, esci dalla logica dello SFORZO

ALLENTA LA PRESA e il controllo che credi di avere (nel mondo delle idee)

RITROVA IL SENSO PROFONDO di quello che stai facendo

Non è il momento di performare per gli altri – non è sopportabile in questa fase – qui quello che fai lo fai per te

Torna a te e alla tua verità, al perchè hai scelto quello che ti si sta proponendo? come portarlo avanti?

MA non sulla base di un’idea di dovere – che come probabilmente avrai sperimentato alla fine TI STRITOLA

Se stai facendo un lavoro che ami …torna all’amore per il tuo lavoro, a cosa te lo ha fatto scegliere …questo ti aiuterà ad “allentare la presa” sull’idea di sforzo che stai alimentando

Se in questo momento ti trovi a fare un lavoro che non ami … approfitta di questa fase per vedere tutto ciò che non ti piace, che ti sta stretto, che non va bene per te, per poter (a tempo debito) mettere in atto dei cambiamenti

In entrambe i casi avrai incanalato le energie del pre-mestruo evitando vortici di confusione mentale e usando la tua energia per portare a termine i tuoi obiettivi.

FARE PACE CON IL CICLO MESTRUALE IN 4 SETTIMANE
Febbraio 13, 2020

LUNATICA A CHI?

LE TEMPESTE EMOTIVE

 Hai mai attraversato momenti nei quali avresti voluto far fuori tutti?

Se questa condizione è durata qualche giorno … probabilmente si chiama pre-mestruo …. se questa condizione dura da qualche mese (o anno) …consultare un medico (bravo) 😉

Una delle cose meno apprezzate da alcune donne, sono le tempeste emotive che inspiegabilmente si abbattono nella loro vita quando tutto sembra andare per il meglio.

Ma come? andava tutto liscio, o forse no ma avevo tutto sotto controllo, ero quasi arrivata all’obiettivo, ero riuscita a sistemare tutto per poter avere un po’ di pace e poi? cosa succede? perchè scoppio all’improvviso? scoppio di rabbia, di intolleranza, di fastidio, di malinconia, di …NON LO SO!!

scoppio di non lo so!

Verosimilmente davanti alla tua esplosione si può creare il vuoto, puoi sentirti isolata, non accettata e incapace di ricevere aiuto (ammesso che qualcuno osi superare la cortina di ferro per venire verso di te) 

Puoi sentirti in colpa per ciò che questo tuo stato di “donna fuori controllo” può causare alle persone che ti stanno accanto (che cosa ne è della te/madre accogliente? che cosa ne è della te/collega comprensiva e sempre sul pezzo?)

Ma puoi anche sentirti vittima di ciò che ti accade e sentirti sempre meno capita, accettata, amata per quello che sei in questo momento.

Insomma è possibile che le tue tempeste emotive ti mettano davanti una donna che non riconosci.

Qui hai 3 scelte:

  1. girarti dall’altra parte, ignorare questa donna che non ti piace cercando di forzare la mano per farla tornare nei ranghi
  2. lasciarle il pieno controllo facendoti sbattere a destra e a manca in balia della tempesta emotiva
  3. comprendere cosa accade dentro di te, perchè accade, a cosa ti serve, come farne tesoro (e non esserne vittima), imparare come gestire la cosa 

Non ti resta quindi che scoprire chi sei, perchè certe tempeste emotive si abbattono su di te e sulla tua vita e sopratutto come uscirne

FAI PACE CON IL CICLO MESTRUALE IN 4 SETTIMANE

Impararei che: 

  • quando senti che sei più irritabile e nervosa o più triste senza motivo apparente è un segnale non uno stato impossibile da cambiare
  • puoi usare questi segnali per indirizzare correttamente la tua energia, facendo sparire il disagio e lasciando posto a nuove scoperte sulla tua natura
  • il femminile non è solo accogliente e docile e questo ti permetterà di essere una donna (ma anche una madra/una moglie/una compagna/una amica) più integra. 

Se sei mamma sappi che: i nostri figli ci conoscono meglio di quanto noi conosciamo noi stesse. Hanno paura di quello che proviamo a tenere nascosto (a loro ma soprattutto a noi stesse). Sentire il proprio stato emotivo, e dichiarare ad esempio che “oggi la mamma ha bisogno di essere ascoltata di più di ieri perché è stanca” potrebbe essere un bel gioco di sincerità e permettere ai tuoi figli di sapere come muoversi insieme a te.

>