CICLO IRREGOLARE: DA CHE COSA STAI SCAPPANDO?

Molte donne soffrono di ciclo irregolare, per alcune si tratta della norma per altre di qualche eccezione.

E così per molte le mestruazioni sono qualcosa che arriva quando meno te lo aspetti e, anche se sei tendenzialmente regolare, decidono di arrivare prima o di farsi attendere.

Anche in questo movimento di accorciamento o allungamento del ciclo c’è una ratio perfetta. Ed è la ratio della nostra natura che sa cosa stiamo vivendo e di cosa abbiamo bisogno.

Con il metodo Epanouie possiamo leggere la ciclicità di una donna offrendole una fotografia della donna che è in questo momento della sua vita nei vari ambiti della sua quotidianità (famiglia, lavoro, relazioni amorose, sessualità, realizzazione personale etc..)

Uno degli ambiti in cui questa lettura del ciclo mestruale si rivela particolarmente sorprendente e utile è quando si rivolgono a noi donne con il ciclo irregolare.

Una premessa importante : c’è chi si sente non regolare se ha cicli di 32/35 giorni o 24/26 e chi non si sente regolare avendo cicli molto più lunghi o più corti.

Per noi poco importa “quanto siano irregolari” e se si possano tecnicamente definire così o meno. A noi importa il percepito delle donne che si rivolgono a noi e da lì partiamo.

La prima cosa che esploriamo insieme è la forma e la durata che hanno assunto le varie fasi in questo andamento irregolare (quali fasi si allungano? quali si accorciano? o quali saltano?). Dopodiché entriamo nel perchè questo accade ovvero “a cosa ti serve avere un ciclo di questo tipo?”

Ti portiamo qui un esempio molto semplice per iniziare a farti comprendere tutto quello che puoi scoprire da questo tipo di lettura.

Prendiamo una donna che ha cicli lunghissimi 50/60 giorni 

Potrebbe trattarsi, ad esempio, di una donna che “ha bisogno di ritardare/scansare” i momenti di riposo, una donna iperattiva che anche quando si dice stanca e sopraffatta ( e lo dice raramente perchè ha una resistenza enorme) non molla mai  la presa (non delega, non si ferma …piuttosto si spezza ma non si piega)

Oppure una donna che ha un ciclo “più corto del normale” potrebbe essere una donna che ha fretta di tornare a sentirsi in un certo modo; una donna che si sente bene in una specifica energia e non ama contattarne altre; una donna che fa fatica ad accettare alcune parti di sé (che non vuole incontrare e conoscere e le rifugge – qui bisognerebbe esplorare come è la mestruazione, se abbondante o meno e quanto dura per comprendere meglio.

Abbiamo portato questi questi due brevi e sommari esempi per iniziare a farti sapere che:

se hai davvero desiderio di sapere “chi sei” in questo momento, come stai funzionando e cosa ti sta sabotando o impedendo di raggiungere i tuoi obiettivi … entrare profondamente nel tuo ciclo mestruale può diventare la tua più grande risorsa di cambiamento

Possiamo farlo insieme attraverso una Lettura del ciclo individuale metodo Epanouie o puoi iniziare  farlo in autonomia, ma sempre con il nostro aiuto, attraverso i percorsi online (Fai pace con il tuo ciclo mestruale, Donna di potere in 28 giorni)


Tags


You may also like

Menarca: come spiegare bene le mestruazioni a mia figlia?

Madre e figlia: menarca e conflitti, cosa fare?

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}
>